agosto 2010

Velina islamico-cristiana

Anche l’occhio religioso vuole la sua parte. Da ragazzini si sceglieva o no di andare a catechismo, di fare o no religione a scuola, di partecipare o no ad un campo scout in base, appunto, all’appeal della compagnia. Certo non per ragioni di fede. La gnocca islamica vale quanto quella cristiana. Gheddafi a Roma ha pacificato lo scontro di civiltà. Ha ricucito l’alterità islamico-cristiana che ci...

Se i giovani sono vecchi

Mi occupo di politica e di comunicazione per passione e per lavoro e, ahimè, lo ammetto subito, sono un elettore (perennemente deluso) del Pd. Quando ho letto le parole di Matteo Renzi sulla necessità di azzerare la classe dirigente del partito, come molti in un primo momento ho pensato: forse qualche speranza ce l’abbiamo ancora: Renzi è un giovane amministratore che parla chiaro, ha vinto le...

La malinconica solitudine del genio

Un tale di nome Matthew Wiener, una decina di anni fa, scrive un soggetto per una serie drammatica originale. Lo propone a Showtime e a HBO, che però non si dimostrano interessati. Proprio grazie a quel soggetto, però, alle HBO colgono il genio dello sceneggiatore, tant’è che gli propongono comunque di scrivere e produrre le ultime due stagioni dei Sopranos. Ovviamente Wiener accetta. I Sopranos...

L’eterno ritorno dell’uguale

Fra i pochi punti fermi di questa tormentata stagione politica c’è senz’altro la certezza che la riforma elettorale non si farà. È bastato che Massimo D’Alema proponesse il “modello tedesco”, e subito mezzo Pd, a cominciare dal capogruppo alla Camera e dal presidente del partito, s’è schierato per il “modello francese” (i più sciocchi persino per il “modello inglese”). Il...

Un ministro contro il Leviatano

Nel fuoco della guerriglia sul processo breve e sulle case a Montecarlo, il ministro del Welfare, Sacconi, ha rilasciato un’importante intervista al Corsera dichiarando, tra l’altro, “diamo più spazio alla società, con la crisi è finito lo stato pesante”… Evviva, verrebbe da dire, c’è un liberista al governo, non sarà libertino e nemmeno liberal, ma con l’aria che tira è un bello...