Lombardo nega al Pd il sindaco di Palermo

La notizia circolava da diverse settimane nei corridoi del parlamentino siciliano, ma quando questa mattina è stata spiattellata a pagina sei del quotidiano Italiaoggi, ha fatto il giro della segreteria regionale democrat e di quella del governatore siciliano. Ecco il titolo dell’articolo di Antonio Calitri: ”Lombardo tradisce il patto con il Pd”. E l’occhiello: ”Il leader dell’Mpa brucia i democratici candidando Musotto, ma così rischia una nuova crisi”.

Stando al quotidiano economico, “il sostegno del Pd alla quarta giunta di Raffaele Lombardo in Sicilia, che due mesi fa ha provocato il ribaltone, facendo passare i vincitori del Pdl all’opposizione, prevedeva in cambio l’espressione del sindaco di Palermo da parte del Pd”. Ma il governatore, intervistato sabato scorso da Emanuele Lauria sull’edizione palermitana di Repubblica, ha rotto il patto di legislatura, proponendo come candidato sindaco di Palermo, espressione dell’asse “Polo della nazione-Pd”, Francesco Musotto. “E’ il nostro candidato”, ha chiosato Lombardo. Tutto ciò, senza interpellare i democrat, i quali sono rimasti spiazzati di fronte all’endorsment del governatore. ”Non siamo i maggiordomi del presidente della Regione. Lui mette i nomi e noi i voti?”, fanno sapere alcuni. E anche il segretario Lupo, dialogante con Lombardo, è rimasto “sorpreso” dell’uscita: ”Non ci facciamo notificare candidati a mezzo stampa”. Tant’è che rumors di palazzo giurano che il Pd starebbe stilando un documento, unico destinatario Raffaele Lombardo, che avrebbe la funzione di “ultimatum” al governatore.

0 commenti a “Lombardo nega al Pd il sindaco di Palermo”

  1. [...] Leggi l’articolo integrale su Polis Blog: Lombardo nega al Pd il sindaco di Palermo [...]

Che ne pensi? Commenta!