Lombardo pensa in grande

Il termometro del Pd siciliano alterna temperature glaciali a temperature tropicali. Nel giro di pochissimi giorni si è passati da una possibile scissione della cosiddetta “Area innovazione”, guidata dal trio Cardinale-Genovese-Papania, all’endorsment del segretario regionale Lupo a Lombardo sull’opportunità di fare “un governo politico che apra una stagione chiudendo ai tecnici”. Inizialmente il segretario regionale Giuseppe Lupo ha fatto circolare un documento fra i componenti della segretaria regionale, i cui contenuti sono stati riportati in un precedente articolo da tFP, nel quale chiedeva al governo siciliano di sostituire l’attuale governo “tecnico” con un governo politico.

Poi, onde  evitare rotture fra le differenti correnti che compongono il puzzle democrat isolano, ha formalizzato la sua offerta a Lombardo: ”Nel Pd c’è un consenso diffuso per la formazione di un governo politico, considerato che il cambio rotta che abbiamo chiesto all’attuale giunta tecnica stenta ad arrivare”, dice il segretario, e visto che il “Pd vale il 50% della coalizione, non imponiamo veti, ma non accettiamo diktat”. In sostanza il Pd isolano, forte dei suoi 29 deputati in assemblea regionale,  chiede un altro passo al governatore siciliano. Il quale, nonostante  abbia una maggioranza appesa all’asse Pd-Terzo polo (Udc-Api-Mpa-Fli), si permette il lusso di rispondere con un “ni”: ”Col Pd ci può essere un governo elettorale, che affronta le elezioni e che confortato dal consenso trova l’unica giusta legittimazione”.

D’altronde Lombardo ha altro cui pensare. Messo in disparte dai cosiddetti “terzopolisti”, lavora ad un progetto politico: ”Serve un nuovo movimento che non può pensare solo alla Sicilia ma vuole incidere sullo sviluppo del Sud”, e pensa che “l’ideale sarebbe avere un intellettuale a dirigere questa nuova forza politica, un uomo mille miglia lontano, anche se so che non sarà possibile e bisognerà trovare una via di mezzo, dalla politica militante, da quella che giorno per giorno si nutre di se stessa”. E se pensasse a Saviano? Vai a saperlo…

1 commento a “Lombardo pensa in grande”

  1. [...] Continua Articolo Originale: Lombardo pensa in grande [...]

  2. [...] Lombardo pensa in grande [...]

  3. ciospo scrive:

    di pagliacci ne abbiamo gia’ tanti a livello nazionale…………………

Che ne pensi? Commenta!