aprile 2013

Autoriforma e pallottole

Le parole tonanti di vergogna implicita, lanciate da Napolitano alle Camere riunite, rimbalzano sulle pareti di una solennità decaduta e cadono a pioggia, leggera ed indulgente, sui banchi di parlamentari che applaudono per un tic nervoso: la reazione infantile alle difficoltà, che mettono a nudo l’inadeguatezza di un’intera classe politica. Da qui, dal tentativo di avviare la terza edizione...

Tanto tuonò che piovve acqua pulita

Il nuovo Governo, voluto dal Presidente Napolitano dopo aver incaricato Enrico Letta a formarlo, si presenta come uno fra più più giovani d’Europa ed il più giovane in assoluto in Italia. Un bel salto di generazione dopo aver sopportato presidenti e ministri sclerotizzati dall’età e sopratutto da pensieri e propositi non in linea con i tempi e le necessità di governo coevi. Altra novità...

Un Letta a due piazze

In Italia abbiamo un solo cognome al vertice della politica, che sia spalmato su tutto l’Arco Costituzionale: quello di Enrico Letta del PD, nipote di Gianni Letta del PDL. E poiché l’Italia deve uscire in tutta fretta da una lunghissima stagione di contrapposizioni ideologiche, veti incrociati, letargo intellettuale, sonno della ragione, dove il dialogo in funzione del bene comune è stato...

Se non è zuppa è pan bagnato

Riassunto delle puntate precedenti. Nel 2009 quando da poco erano partite le bordate di Repubblica al Cav sulla faccenda Noemi, Libero riportò una breve ma clamorosa dichiarazione del leghista Mario Borghezio, rilasciata durante  il raduno di Pontida di quell’anno, che recitava: «Un mese prima della campagna elettorale si è riunita a porte chiuse la Trilateral Commission, una sorta di sinedrio...

Muratori conto proprio

Il grande Henri Poincarè diceva: “La scienza è fatta di dati, come una casa di pietre. Ma un mucchio di dati non è scienza più di quanto un mucchio di pietre sia una casa”. Quindi, in democrazia, il mucchio di partiti e istituzioni diventa Casa Comune, solo se il cemento del buon governo riesce a dare forma e solidità al tutto. Perché se l’assemblaggio si pretende di realizzarlo con lo...