dicembre 2013

Mi permettete alcune domande?

Tempo fa ho letto un libro dal titolo: “Volevo vendere la pizza” di Luigi Furini. Racconta la storia di un giornalista che tenta un’avventura nel settore commerciale avviando un piccolo negozio per preparare e vendere pizza da asporto. Il suo progetto è naufragato in meno di 2 anni lasciando in lui tanta delusione e tanti debiti. Nel libro si elencano le decine di adempimenti che si...

Parlamento e Governo ammazzaweb

L’Italia è un paese “speciale”: arriva sempre tardi, ma quando arriva prima spesso fa danni. Tre uppercut al mento di internet in una settimana sono un bel record. Siccome siamo impegnati a parlar d’altro, le decisioni che intervengono sul futuro digitale non meritano attenzione. Anzi avvantaggiano l’establishment della comunicazione analogica e i giornali li esaltano . 1) Sceriffo AGCOM?...

Governare la protesta

Il coordinamento 9 dicembre – i “forconi” per intenderci -, Grillo, il M5S e Berlusconi: il loro minimo comune denominatore è l’Europa. Populismo spinto, linguaggio violento, confusione programmatica, esasperazione del conflitto: questi sono i tratti distintivi di una protesta che sta creando non pochi disagi in questi giorni in Italia. Le motivazioni sono molto vaghe e lo sbocco politico sembra,...

Consigli non richiesti

Il decalogo del bravo membro di segreteria. 1) Non andare in Tv. Mai. 2) Se proprio non puoi farne a meno, vacci una volta ogni due mesi. 3) E quando ci vai, non presentarti con l’aria di chi ha conquistato e meritato un posto al sole. Piuttosto dici una cosa del genere, che sia il tuo mantra: “E’ un compito difficilissimo, non so se sarò(saremo) all’altezza. Mi sento impreparato/a di fronte alla...

La stupidità è figlia della ricchezza?

Ho 72 anni e avevo poco più di dieci, quando colsi al volo una frase di un maresciallo dei carabinieri amico di mio padre, che diceva: “una generazione produce ricchezza e la successiva la distrugge”. Ovviamente il significato di quella affermazione, (che certo riguardava qualche famiglia ricca con figli delinquenti) io lo afferrai solo dopo decenni, quando potevo già ridere del nostro caro...