febbraio 2014

Gramellini come Santanchè su Renzi e Mussolini

Fatta eccezione per Daniela Santanchè, all’accostamento Renzi-Mussolini  non si era spinto ancora nessuno. Ma, si sa, in prossimità della fine dei tempi, tutto è accelerato, in una corsa spasmodica verso il nulla. E così stamattina ci ha pensato Massimo Gramellini, che su La Stampa alterna pillole lievi a sermoncini moralistici, a dare un robusto sostegno all’intuizione della pitonessa. Oggi il...

Il diritto di prostituirsi

In questi anni oscuri, il tema della libertà è stato troppo spesso sacrificato sull’altare del conformismo o peggio dell’autoritarismo. Autoritarismo di chi cerca di imporre una morale o una visione etica agli individui e alle loro identità. Figlio di questo approccio è il rapporto Honeyball approvato dal Parlamento europeo che non solo nega la differenza fra sex-workers che liberamente decidono di...

Sulle lauree di Orlando e Lorenzin

Può un non laureato fare il ministro della Giustizia? Questa è la domanda che ci si potrebbe porre scorrendo il curriculum di Andrea Orlando, esponente “garantista” del Pd, recentemente approdato in un dicastero chiave ai danni, si dice, di Nicola Gratteri, famoso magistrato antimafia. La risposta per noi sarebbe chiara: nell’ambito di una valutazione complessiva della persona, più che dei soli...

Renzi, non aver paura
di rottamare gli arbitri

Un’occasione Matteo Renzi l’ha perduta. E l’ha perduta per timidezza. Ci avrà pensato su, si sarà consultato col suo staff e alla fine avrà deciso che no, che sulla storiaccia arbitrale che riguarda la sua Fiorentina è meglio rimanersene zitto. Lui, che si presentò allo stadio con la maglietta viola (anche se poi è accusato di stare  guardare più lo smartphone che il terreno di gioco), non...

Rottamare il Salva Roma
per salvare Roma

Ignazio Marino si è candidato a Sindaco di Roma sapendo – confidiamo – cosa significasse amministrare un Comune metropolitano in dissesto. Gianni Alemanno ha fatto peggio dei predecessori, ma il senso dell’accountability amministrativa, l’idea di poter governare Roma indipendentemente da quanto Roma fosse effettivamente in grado di permettersi, non ha mai avuto uno sviluppo florido tra i marmi...