agosto 2014

Comunicare a chi?

Ci risiamo. Renzi, sempre Renzi , fortissimamente Renzi. Prima le slides da marketing, poi gli annunci… e le coperture? (e la Cremeria). Poi la mano in tasca e il discorso a braccio al Senato (do you remember?), adesso il gelato a Palazzo Chigi. Il gelato all’estabilishment della comunicazione politica (dai giornalisti ai markettari) di ogni orientamento non è piaciuto. I provvedimenti sono...

Per la libertà contro il secchiello di regime (una nuova firma!)

Ciò che sta avvenendo in questi giorni con la vergogna dell’#icebucket è una tragedia da cui il nostro paese non si risolleverà facilmente. Si cerca di infinocchiare gli Italiani con un gavettone. Noi, del “dorso anti-renziano del Corrierone”, sentiamo il dovere di alzare più che un grido di dolore un urlo di raccapriccio. Non c’è niente da ridere, nemmeno per una buona causa....

Compagni lobbisti il problema è politico

Renzi in agosto s’è dichiarato solo contro le lobbies romane ed il capitalismo di relazione. La differenza tra le due cose c’è, ma per gli addetti ai lavori. Compagni lobbisti il problema è politico. Chi fa Lobbying sa che il tema è male espresso, ma che il premier ha molte ragioni. Parla per farsi capire non per sottili distinguo. Le lobbies romane. L’esperto di casta Stella ha subito...

I moralizzatori della domenica

C’è da dire che alla domenica, tra gli editoriali di Eugenio Scalfari su Repubblica e i sermoni moralizzatori di Aldo Grasso sul Corriere della Sera, l’editoria italiana dá il peggio di sè. Con una differenza. Da un lato Scalfari appare sì anacronistico, pretestuoso ed unilaterale, ma scrive sul quotidiano che ha fondato e portato al successo, dunque ne ha pienamente diritto;...

Calo del turismo: problema metereologico o culturale?

Nel sud Italia c’è un problema che si chiama turismo: siamo ben lontani dagli standard di accettabilità per quanto riguarda le strutture ricettive, così come siamo completamente incapaci di far fruttare il patrimonio che ci siamo ritrovati sotto al naso senza dover muovere neanche un dito. Poche storie, noi meridionali non siamo in grado di coccolare i turisti stranieri e non sappiamo neppure...