In evidenza

Pd, meglio la scissione della palude ma serve più riformismo

Articolo disponibile su FIRSTonline  Che cosa sarebbe meglio per il Pd: la “scissione” oppure la “palude”? Se l’alternativa fosse davvero questa, allora la scissione sarebbe preferibile, purché, ovviamente, a provocarla non siano futili motivi ma radicate e non mediabili divergenze sulle scelte strategiche di fondo. Ad esempio sull’Europa. Che cosa vogliamo che faccia l’Italia? Che...

Romeo, il ritorno dei teoremi viventi

Ai tempi della lontana vicenda giudiziaria del 2008 chi scrive sostenne, su un blog fatto in casa, la tesi che quello attribuito allora a Alfredo Romeo sulla base delle accuse della Procura napoletana fosse un teorema e non un sistema. A sostegno dell’accusa  furono portate: una gara mai bandita dal comune di Napoli per la manutenzione stradale, conversazioni telefoniche ed incontri con esponenti...

Crolla il “teorema” di mafia capitale

La tragica stagione di Roma ha origini lontane, ma è nel corso della Consiliatura di Marino che si sono manifestate debolezze e incapacità sulle quali un PD diviso e massacrato da personalismi aveva appena aperto una riflessione. Nel novembre del 2014 in quella sede programmatica a fronte delle prime notizie di indagini il pm Pignatone fu chiamato a tenere il discorso che risultò il più importante e...

Leadership e premiership. L’importanza delle riforme

Cosa ha fatto di Renzi, il protagonista di una importante stagione politica? Le riforme annunciate, e sopratutto le riforme fatte. Un distacco enorme dal riformismo parolaio della sinistra e da quello pavido del centro. Un riformismo dall’alto? Si, in parte e questa è stata anche la ragione del suo fallimento, ma i reazionari si sono vendicati bocciando a prescindere un sistema costituzionale che...

PD, lo swing al Sì

Il Popolo Anti Trump, perse le elezioni presidenziali, si è mobilitato: le donne hanno dato vita ad una manifestazione senza precedenti. Serve a qualcosa? Dipende. Se è solo la manifestazione di una frustrazione, di una opposizione finirà come come sono finite tutte quelle analoghe. Nel nulla e forse nel rafforzamento dello stato di cose presente. Ma c’è un’altra possibilità: dare uno sbocco...