Il risotto

Il fatto politico della settimana raccontato con una ricetta, o una ricetta raccontata con la politica

In my country:
cucina federalista

E se avesse ragione l’Umberto? Se davvero le parole di Fini sulla Padania fossero “parole senza senso di chi al Nord non prende voti”?  ...Leggi...

La Lega mangia romano

Un venerdì come tanti, un ufficio anonimo, sempre lo stesso da un po’. Si leggono i giornali. Tutti. Una volta letti anche quelli che non compra nessuno ma che sono in tutte le mazzette che contano, non mi resta che rifugiarmi nella cronaca locale. Perché è venerdì e domenica c’è il derby. Di lavorare non è che proprio…  ...Leggi...

Silvio presidente e la cena dei cretini

Quando si hanno figli molto piccoli – chi scrive ne ha piena coscienza solo da pochi giorni – non si dovrebbero organizzare cene in casa propria. Sembrerebbe ovvio. Vi assicuro che non lo è.  ...Leggi...

Ru486 e pisellini freschi freschi

C’era una volta il barbaro Droctulf : bello, coraggioso e forte, che “calato” in Italia per radere al suolo la bella Ravenna, rimase a tal punto rapito dai suoi marmi, i suoi archi e i suoi monumenti che, in preda ad una violenta emozione, capì che la sua mente non era nemmeno in grado di contenere tutta quella bellezza. A quel punto decise che invece di distruggerla, per Ravenna sarebbe...

La patata, la Bonino e la Roma di Ranieri

La parabola del campionato sembra essere stata scritta appositamente per questo finesettimana elettorale. Inizio stagione: da un lato, la potentissima corazzata che non ne sbaglia una. Vince, stravince,  coinvolge e appassiona. Dall’altro, la promessa tradita, la voglia di stupire che non arriva, e autolesionismo in varie forme e colori. In poche parole, non si vince mai.  ...Leggi...

Busi, la merda e il gatto

Ecco quello che è successo. Aldo Busi: Il mio mandato è esautorato, esaurito. Non c’è più racconto. Temo che, se restassi, finirei per vincere. Ho partecipato per una rassegnata e decadente malinconia. Voglio tornare nel mio limbo. Non c’è più racconto tra me e i tuoi naufraghi, devono interagire tra di loro. Io sono rimasto qui due settimane in più di quanto avevo immaginato nella mia...

All’Udc non è consentita la porchetta?

Due piazze, due popoli, due paesi in un Paese. Ieri i viola-piddini-Berlusconidimettiti in piazza del Popolo, sabato prossimo i berluscones-complottisti-lamorevincesempresullodio in piazza S. Giovanni. Due Italie inconciliabili, lontane anni luce, che si urlano in faccia, che non hanno niente in comune…  ...Leggi...

La vendetta è un piatto che va gustato freddo

Venerdì è stata una giornata interessante. Nelle ultime ore del pomeriggio, pensando a cosa cucinare per cena, mi dedicavo ad un proficuo cazzeggio online. In rete spopolava il video di una zelante custode del Pantheon, che, fra le proteste dei musicofili, al grido di: “Si chiude alle diciotto”, interrompeva un concerto di musica barocca cui mancava alla fine solo l’ultimo movimento: quattro...