D’Alema

Se non è zuppa è pan bagnato

Riassunto delle puntate precedenti. Nel 2009 quando da poco erano partite le bordate di Repubblica al Cav sulla faccenda Noemi, Libero riportò una breve ma clamorosa dichiarazione del leghista Mario Borghezio, rilasciata durante  il raduno di Pontida di quell’anno, che recitava: «Un mese prima della campagna elettorale si è riunita a porte chiuse la Trilateral Commission, una sorta di sinedrio...

L’Italia raccontata dai retroscenisti

Come ogni mattina, da buon cittadino e appassionato di politica, faccio la rassegna stampa dei principali quotidiani italiani. La curiosità di leggere i commenti alla memorabile conferenza stampa di Bersani rende l’appuntamento quotidiano ancora più atteso. Per lavoro, ho la fortuna di avere un account con una nota società che fornisce rassegne stampe ad enti ed istituzioni. Fatto il mio login, seguo...

CDB for President

Ce l’ho io un candidato che meglio non si può per il Colle. Altro che bubbole. Carlo De Benedetti. Il tipo infatti, che finora non si è mai troppo esposto al grande pubblico, rappresenta un felice connubio tra la due anime del Paese: quella imprenditoriale, apportatrice di felice sviluppo, e quella di carattere sociale, se non socialistico, tanto da fargli richiedere la tessera N° 1...

D’Alema
e gli untorelli del Pd

Massimo D’Alema non si è mai candidato alla presidenza della Repubblica, né è stato candidato da chicchessia. Eppure il suo nome è diventato il bersaglio preferito degli untorelli che infestano il Pd nel tentativo di salvarsi la pelle dalla rivoluzione grillista. Ultima, in ordine di tempo, la Serracchiani: “Se vogliamo dialogare con il M5s, non possiamo permettere che arrivi a Grillo un assist...

La sfida dell’ultimo elettore

Ahhh, maledetti figli di… mi sono sintonizzato sullo “streaming” della vostra schifosa direzione – BANG, Bang! Era una trappola, infami, mi avete assediato! Dario Franceschini: «Mi sembra giusto avere una gestione collegiale di questa legislatura in direzione e che questo ci consenta oggi di fermarci qua e di non avviare il dibattito sulle subordinate e dividerci». Bastardo già hai...