D’Alema

La sfuggente questione del signoraggio bancario

Quando il primo di novembre del duemilaundici lessi sulla prima pagina de il Giornale il breve e sintetico “Cucù” di Marcello Veneziani titolato “Lo strano caso di Mister Drake”, mi si spalancò un mondo. Anzi due. Diceva: Da italiano sono fiero che il governa­t­ore della Banca centrale europea – che oggi si insedia- sia italiano. Ma Draghi è fiero di essere italiano, anzi si sente...

Primarie utili, ma fuorilegge

Con tutta la loro positività le primarie sono fuori dalla legge. Le regole sono state definite riviste e cambiate più volte all’interno di quella che è un accordo tra associazioni tra privati (i partiti), neppure queste regolate per legge. Eppure sono una grande prova di partecipazione, di amore per la politica nonostante tutto. Chi le ha volute e chi le ha accettate andrà il merito di avere...

La bocca della verità

L’epocale puntata di Report, che ha nei fatti distrutto definitivamente la credibilità dell’ex pm Di Pietro, ha messo in evidenza alcuni aspetti che ad avviso di chi scrive offuscano l’oggetto di tali scoperte e che invece riguardano chi le ha rese possibili, ovvero la giornalista Sabrina Giannini, ed il salto di qualità che tale “denuncia” sta generando. Una giornalista...

“Propenso a delinquere” attacca i magistrati

Come finalmente hanno proclamato Urbi et Orbi alcuni magistrati che il mondo ci invidia, quello schifoso del Cav è stato bollato per quello che è: un sordido figuro con naturale propensione a delinquere. Informandoci, così, che il tre volte Presidente del Consiglio, non è altro che un epigono “all’italiana” (nulla di paragonabile, per carità, a cotali splendori) di un certo Jossif...

L’astro nascente

Ormai Renzi è sulla rampa di lancio, pronto per essere proiettato nello spazio e restarci come astro nel firmamento dei politici più influenti d’Italia. Ha già rottamato Veltroni e D’Alema, scusate se è poco; il ragazzo fa sul serio e crea scompiglio oltre che nel suo partito anche nel Pdl, il cui leader, al quale manca il quid, con tutte le buone intenzioni, non riesce a riordinare le fila...