Sicilia, prove di governo “tecnico” (con il Pd)

La marcia di avvicinamento alla formazione del nuovo governo Lombardo, il Lombardo-quater o poker, inizia con l’ultimatum del governatore siciliano: ”Sono convinto che ci sia bisogno di un rilancio forte dell’azione riformista senza se e senza ma, molto rigorosa e dura. Questa compagine governativa deve sottoscrivere un patto di legislatura sottraendosi ai capricci di chicchessia, me compreso”, ...

Sicilia, rinvio a settembre

Non ci sarà alcun rimpasto nel regno di “Arraffaele” Lombardo. Almeno per adesso. Se ne riparlerà a settembre quando la situazione politica nazionale sarà forse più chiara. Il governatore siciliano è stato netto con i tanti giornalisti assiepati davanti al suo quartier generale: “Non è il momento di fare nuove giunte, ne riparleremo a settembre”. Il governatore è apparso infastidito...

Prove siciliane di terzo polo

L’altro pomeriggio all’Ars, l’Assemblea regionale siciliana, i deputati della maggioranza (quale?) e quelli dell’opposizione (quale?) erano in fibrillazione per l’esito della mozione di sfiducia nei confronti del sottosegretario alla Giustizia Caliendo. Perché la cosidetta area di responsabilità nazionale, che alla Camera conta ben 75 deputati (finiani, Udc, Mpa, Api), starebbe...

Il governatore in cerca di maggioranze

Questa volta il laboratorio politico siciliano, prima di avventurarsi nel quarto governo Lombardo, aspetterà i risvolti delle beghe interne al Pdl. Ufficiosamente il Governatore è schierato con il presidente della Camera e continua ad avere un rapporto preferenziale con il Pd, ma nelle ultime ore sta cercando di riconquistare i suoi ex compagni di partito dell’Udc. Ieri a Montecitorio si è incontrato...

Il terzo polo parte dal sud

Nel giro di pochi giorni la Sicilia, per dirla con Sergio D’Antoni, “diverebbe un laboratorio politico in grado di sperimentare una nuova alleanza, contro un governo nazionale fortemente antimeridionale”. Non sarà un esperimento di qualche mese ma sancirà la fine dell’instabilità lombardiana. E non solo.”E si organizzerà come alleanza per le prossime regionali”, tuona “Arraffaele” dalle...

Dell’Utri ricompatta (per ora) il Pd siciliano

Il Lombardo-quater si farà: sarà un mix di politici e tecnici. L’ex democristiano “Arraffaele” ha trovato una soluzione che contenti tutti: democrat, finiani, miccichèani e lombardiani. Ieri mattina il governatore siciliano ne ha parlato con il presidente della Camera Fini, il quale si è trovato d’accordo con la soluzione di “Arraffaele” e ha confermato il sostegno dei finiani alla nuova...

La falsa privatizzazione
di Tirrenia

Sedici, otto, due, uno. Non è una serie numerica. Nessuna risposta multipla contemplata. Solo l’inesorabile progressione negativa dei pretendenti all’acquisizione di Tirrenia di Navigazione. Armatori, fondi pensionistici, cordate assortite.  ...Leggi...

La differenza fra “competenti” e “tecnici”

Alla fine l’ultima parola spetta sempre ad “Arraffaele” Lombardo. Il quale ha subito frenato le fibrillazioni dei giorni scorsi sul Lombardo-quater: “Non ho intenzione di cambiare squadra di governo. Sono impegnato ad affrontare le emergenze della Sicilia, precari, fondi Fas e rifiuti su tutti”. E nonostante il no secco di “Arraffaele”, all’interno dell’opposizione-maggioranza democrat...