Rai indiscrezioni pesantissime, programmi chiusi e conduttori buttati fuori dagli studi televisivi: si preannunciano battaglie legali

Alcuni dei nuovi programmi in onda sulle reti Rai non hanno conquistato il favore del pubblico e si apprestano a chiudere i battenti.

Continuano i tumulti negli uffici della Rai. Da quando lo scorso maggio è stato ufficializzato il cambio dei dirigenti, come avviene ogni volta che si insedia un nuovo governo, le reti dell’emittente pubblica hanno visto uno stravolgimento della loro programmazione. Conduttori e programmi molto amati hanno lasciato la Rai, in alcuni casi dopo decenni di messa in onda ininterrotta.

Il mercante in fiera chiude
Nuovi stravolgimenti in arrivo nella programmazione Rai- (Foto Ansa) – (Thefrontpage.it)

Per far fronte a questi abbandoni, i nuovi dirigenti hanno subito rimpiazzato il vuoto lasciato da personaggi come Fabio Fazio, Luciana Littizzetto e Lucia Annunziata con nuovi volti e nuovi programmi. Che ora, a tre mesi dall’inizio della nuova stagione televisiva, devono affrontare una prima resa dei conti. A giudicare dagli ascolti raccolti, infatti, diverse nuove trasmissioni si sono rivelate fallimentari e con l’arrivo del nuovo anno con tutte le probabilità dovranno salutare il pubblico.

Pessime notizie per due noti conduttori

Nell’occhio del ciclone, fin dal primo giorno di messa in onda, c’è stato “Il Mercante in Fiera” di Pino Insegno. Dopo essere andato in onda per qualche stagione su Italia 1 negli anni 2000, la trasmissione era sparita da tutti i canali televisivi e recentemente la Rai ne aveva acquisito i diritti per la messa in onda. L’azienda aveva pensato che affidare il programma al suo storico conduttore fosse una buona trovata, ma i dati d’ascolto hanno restituito una risposta decisamente diversa.

Insegno e il suo “Mercante in Fiera” sono rimasti sotto la media di rete in ogni singola puntata della stagione. C’è stato anche un tentativo di risollevarne le sorti invitando concorrenti famosi, ma il gradimento del programma è sceso ancora di più, fino a toccare la soglia limite dell’1% di share. Il direttore dell’Intrattenimento Prime Time Marcello Ciannamea ha quindi confermato la chiusura del programma a partire dal prossimo gennaio. Insegno, che è stato privato anche della conduzione de “L’Eredità” a causa dei magri risultati raccolti finora, potrà però consolarsi la prossima estate, quando molto probabilmente approderà al timone di “Reazione a Catena”.

Avanti popolo chiuderà a gennaio
Nunzia De Girolamo tornerà nella seconda serata di Rai 1 con “Ciao Maschio”- (Foto Instagram @nunzia.degirolamo) – (Thefrontpage.it)

Pessime notizie anche per Nunzia De Girolamo, la conduttrice ed ex-parlamentare che negli ultimi mesi è approdata in prima serata su Rai Tre con “Avanti Popolo”. Il programma di interviste ha raccolto dati d’ascolto abbastanza deludenti nonostante abbia avuto ospiti di grande rilievo. La trasmissione è stata anche investita da diverse polemiche a causa di alcune interviste, ma a deciderne la chiusura sono stati gli elevati costi di produzione, a fronte dei mediocri risultati.

Per il momento, sembrano invece essere salvi “In Mezz’ora” di Monica Maggioni e “Che Sarà” di Serena Bortone, che ha preso il posto di “Che Tempo Che Fa” di Fabio Fazio e che, dopo un’inizio altalenante, sta finalmente recuperando terreno negli ascolti.

Impostazioni privacy