Giù in picchiata il prezzo della benzina: tocca i minimi annuali. A quanto si attesta?

Il prezzo della benzina sta scendendo molto velocemente: pare che sia un buon segno. A quanto ammonta adesso?

Il costo della benzina è sempre stato alto in Italia. Non si tratta più di un bene accessibile da tutti. Per questa ragione gli italiani hanno cercato di risparmiare a lungo, così da poter fare il pieno quando possibile. Ma adesso la situazione potrebbe cambiare drasticamente. Difatti si sta registrando un calo drastico del prezzo della benzina. A provarlo sono alcuni dati statistici che non mentono: vediamoli insieme.

Il prezzo della benzina sta scendendo
Ecco l’attuale costo della benzina – (Thefrontpage.it)

Tanto per cominciare possiamo leggere i tagli sui prezzi di Q8. Ha riferito di aver abbassato i prezzi consigliati della benzina e del gasolio di un centesimo al litro. A seguire troviamo anche Tamoil, che ha registrato un calo di un centesimo al litro. Specifichiamo che questi dati provengono dalle medie dei prezzi comunicati in maniera ufficiale. Si tratta dei costi dell’Osservatorio Prezzi del Ministero delle Imprese e del Made in Italy.

I costi del carburante calano, saranno accessibili da tutti: i dati completi

Tutte le analisi sono state effettuate in 18.000 impianti differenti. Ciò significa che il calo della benzina si sta diffondendo a macchia d’olio, diversamente da quanto si pensava. Inoltre la benzina self-service è stata portata a 1.813 euro al litro, con una diminuzione di 2 millesimi. Difatti le compagnie la offrono a 1.815 euro al litro, mentre le pompe bianche a 1.810 euro al litro. Il diesel self-service, invece, è sceso a 1,793 euro al litro. Le compagnie lo mostrano a 1,796 euro al litro e le pompe bianche a 1,786 euro al litro.

Il prezzo della benzina sta scendendo
A quanto ammonta il prezzo della benzina? – (Thefrontpage.it)

La faccenda è diversa con i servizi con operatore. La benzina è stata offerta a 1.955 euro al litro. Il diesel si trova a 1.935 euro al litro, mentre il prezzo del GPL è rimasto stabile a 0,721 euro al litro. Riscontriamo un aumento del prezzo del metano di 2 millesimi, offerto a 1,454 euro al kg. L’ultimo della lista è il GNL, portato a 1,430 euro al kg senza nessun tipo di variazione rispetto a come lo conosciamo.

Purtroppo i risultati diventano più alti nelle autostrade. Quindi non troviamo grandi differenze in quelle specifiche zone trafficabili. Fino a questo momento avevamo assistito ad un rialzo dei prezzi, mentre ora sta avvenendo l’opposto. Può darsi che sia una buona notizia visto e considerata la situazione del carburante in Italia. Se i prezzi continueranno a scendere, è probabile che la benzina diventerà ancora più accessibile per tutti.

Impostazioni privacy