Sciagurati!

Si è sempre detto e ripetuto che governare la nostra nazione è inutile, anzi dannoso. Attraversiamo un momento delicato a causa dei turbamenti internazionali causati da borse impazzite e banche inaffidabili. Dovremmo far quadrato intorno al governo, chiunque esso sia, invece ogni giorno partono contro bordate micidiali anche, purtroppo, dall’interno della maggioranza.  ...Leggi...

Io ti invoco, sublime default!

Ci risiamo: l’Italietta è sull’orlo del baratro, la Borsa e l’odiatissimo Euro ci fanno colare a picco! A fronte di un Nord intraprendente, pieno zeppo di fabbrichette, di piccolissimi imprenditori col coltello tra i denti che combattono ogni santo giorno contro la burocrazia e i competitors stranieri, a fronte di tutto ciò abbiamo una organizzazione sindacale, bancaria e statale...

Italia derisa

Lunedì 24 ottobre Ultimatum dell’Europa a Berlusconi: riforme entro tre giorni. Polemiche per  le risate di Merkel e Sarkozy durante la conferenza stampa. “Nessuno è autorizzato  a ridicolizzare l’Italia” commenta Casini. Ma il Pd replica “E’ il governo che sta umiliando il Paese”. Parte da Bologna la sfida dei “ricostruttori” del Pd. Civati e Seracchiani, promotori...

La tragica fine del tiranno

Venerdì 21 ottobre Gheddafi ucciso a Sirte. Il rais, in fuga verso Sud a bordo di un convoglio intercettato da aerei Nato, è stato catturato e giustiziato dai ribelli. Il Paese festeggia. Sarkozy: “La guerra è finita”. E’ Ignazio Visco il nuovo governatore di Bankitalia. Apprezzamento da Pd e Udc. “Una scelta ottimale” commenta Casini   Appalti Enac, Massimo D’Alema indagato per...

Come ridurre le tasse
ed estinguere il debito

Tutti quelli che hanno comprato una casa col mutuo, appena hanno potuto, lo hanno estinto. Ovvio. Chi vorrebbe continuare per la vita intera a dar i suoi soldi a una banca? Anche lo Stato dovrebbe comportarsi così. Ma a parte qualche battuta ricorrente sul vendere il patrimonio pubblico a tal fine, mai si è messa in essere una politica seria al riguardo. E non mi risulta sia mai stata restituita un euro...

Un deserto chiamato Partito

È stata lunga, quest’anno, o meglio, così la congiunturale alchimia prospettica l’ha fatta apparire, la stagione delle feste di partito. Sarà che nell’anno della no-stop governativo-parlamentare anticrisi non si è fatto in tempo a metabolizzare la sospensione dei lavori che si era già a settembre, lo scorcio conclusivo della stagione vacanziera che la politica italiana, tradizionalmente,...

Cosa (non) abbiamo

Dunque, che abbiamo? Abbiamo una manovra-bis. Essì, perché quella licenziata nemmeno due mesi fa di  fretta-e-furia si è scoperto che a nulla serviva (ma-che-sorpresa) se non a scoperchiare il Vaso di Pandora italiano. Quindi, si è pensato di rassicurare Bce e mercati finanziari con un nuovo intervento, accompagnando il tutto con proclami di impettita e sublime serietà (ah, la serietà!)....

Elogio della morigeratezza

Se c’è una cosa che mi fa veramente incazzare sono i luoghi comuni: in questi tempi di crisi tutti – politici, economisti, sociologi – vanno ripetendo che noi italiani “abbiamo vissuto al di sopra delle nostre possibilità”! Oggi – buon ultimo – lo ha ripetuto in tv pure Pierferdinando Casini…  ...Leggi...